Coesistenza Uomo-Orso

Torna il Tour della Coesistenza Uomo-Orso del WWF Italia nel Parco Nazionale della Maiella: una settimana di volontariato con tante attività nei centri abitati dell’area protetta
Vuoi contribuire alla salvaguardia dell’Orso bruno marsicano? Stiamo cercando proprio te!
Dal 31 Luglio al 6  Agosto 2024 il WWF Italia organizza il Tour della Coesistenza Uomo-Orso nel Parco Nazionale della Maiella, una settimana di volontariato con tante iniziative nei centri abitati dell’area protetta.
Attività di comunicazione e sensibilizzazione per le comunità locali e i turisti, laboratori per bambini e ragazzi e diffusione di materiale informativo vedranno impegnati i volontari sul campo.
La finalità principale del tour è migliorare la diffusione di corrette conoscenze sulla presenza dell’Orso nel Parco e in Appennino e sulle buone pratiche di coesistenza Uomo-Orso.
L’Orso bruno marsicano è una sottospecie unica al mondo ed è presente con una popolazione di soli 50-60 individui, che subisce ancora molte minacce: bracconaggio, avvelenamenti, investimenti stradali e frammentazione dell’habitat. Troppo alta è la mortalità dell’Orso marsicano in Appennino dovuta all’azione antropica che bisogna diminuire drasticamente per dare alla specie una concreta possibilità di sopravvivenza. Una delle strade da seguire è lavorare per favorire una convivenza pacifica e l’accettazione sociale dalla parte delle comunità locali, obiettivi che possono essere raggiunti con iniziative come quelle dei campi di volontariato: azioni di comunicazione e sensibilizzazione per diffondere la conoscenza di questa specie e dei corretti comportamenti da adottare in aree di presenza di Orso volte a coinvolgere sempre più persone nella battaglia per la salvaguardia di questa specie a rischio.
Se sei amante della natura e pensi di avere buone capacità di comunicazione con il pubblico, scrivi a wildlife@wwf.it per avere maggiori informazioni su come inviare la tua candidatura!
Orso Tou Volontari Orso

AVVISO SELEZIONE COLLABORATORE SEGRETERIA

AVVISO PER LA SELEZIONE PER COLLABORATORE SEGRETERIA

A SUPPORTO DELL’ASSOCIAZIONE IAAP PER LA REALIZZAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ PROMOSSE DALLA STESSA

1. Premessa

L’Associazione Istituto Abruzzese per le Aree Protette APS WWF (in sigla IAAP) per il supporto alla rete delle aree protette nel quale opera e sviluppa le sue attività nell’ambito di progetti finanziati da enti pubblici e/o definiti nel proprio Piano d’Azione Triennale 2024-2027, intende selezionare una persona per la posizione di segreteria di rete. La selezione avverrà nel rispetto dei principi di imparzialità, non discriminazione, parità di trattamento, competenze ed esperienza. Pertanto si invita, chi ritenesse di possedere l’attitudine e/o l’esperienza idonee, a presentare la propria candidatura.

2. L’Ente proponente

L’Associazione Istituto Abruzzese per le Aree Protette APS WWF (in sigla IAAP), S.S. Adriatica Sud, 87 – 66022 – Fossacesia (Chieti), Tel. +39 0872.608696, PEC. iaap@pec.it

e.mail. amministrazione@iaap.it

Facebook: Istituto Abruzzese Aree Protette – IAAP

3. Finalità

L’obiettivo del presente Avviso è individuare un collaboratore/consulente a supporto delle attività di rete, in possesso dei requisiti necessari, cui affidare specifici incarichi di segreteria, nel rispetto dei principi di imparzialità, non discriminazione, parità di trattamento, nello svolgimento di attività promosse dall’Associazione IAAP, nell’implementazione del proprio Piano d’Azione che interessa i seguenti 5 ambiti di intervento/settori (Agricoltura; Biodiversità; Cultura; Educazione, formazione e sensibilizzazione ambientale e Turismo) con competenze ed esperienza nelle aree di seguito riportate.

  1. Studio dinamiche territoriali, analisi, indagini statistiche e indagini di mercato;

  2. Elaborazione di strategie di sviluppo turistico territoriale integrato;

  3. Comunicazione e marketing;

  4. Animazione territoriale.

  5. Progettazione europea (Programmi Life+, Erasmus+, etc.);

  6. Fudraising;

  7. Consulenza del lavoro;

  8. Consulenza amministrativa, contabile.

L’Associazione IAAP predisporrà un elenco dei collaboratori/consulenti le cui domande siano risultate conformi ai criteri indicati al successivo punto, sulla base delle competenze evidenziate in sede di candidatura.

L’Elenco predisposto in esito del presente Avviso deve intendersi valido fino al 31/12/2027 e potrebbe essere aggiornato secondo le modalità più avanti precisate.

Salvo quanto sopra detto, l’Associazione IAAP potrà richiedere ai soggetti inseriti in elenco di aggiornare i loro CV e si riserva di effettuare apposite verifiche sulla veridicità dei dati indicati negli stessi CV, nonché la possibilità di effettuare colloqui di verifica delle competenze dichiarate prima dell’affidamento di mansioni e incarichi specifici.

L’inserimento nell’elenco sopra richiamato non comporta, di per sé, alcun diritto o pretesa al conferimento di incarichi di collaborazione/consulenza da parte dell’Associazione.

4. Corrispettivo dell’incarico

Per la realizzazione delle attività di cui al presente incarico sarà corrisposto un compenso totale massimo di euro 5.000,00 (Euro Cinquemila/00 euro, comprensivo di ogni altro onere).

Tale importi si intende comprensivo di ritenuta d’acconto, eventuale IVA, contributi assistenziali, spese per la sicurezza e/o altri oneri previsti per legge, incluse anche le spese di viaggio, trasporto e trasferta.

5. Requisiti minimi di partecipazione

Gli incarichi di collaborazione/consulenza potranno essere conferiti esclusivamente a soggetti (persone fisiche) in possesso di specifica e comprovata esperienza e competenza in uno o più ambiti di intervento/settori di cui al precedente punto 3 secondo le necessità e l’insindacabile giudizio dell’Associazione.

Per presentare la domanda di inserimento i soggetti interessati dovranno risultare altresì in possesso, alla data di presentazione della domanda, dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;

  • godimento dei diritti civili e politici;

  • non aver riportato condanne penali e non avere in corso procedimenti penali ovvero procedimenti per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione;

  • non avere procedimenti giudiziari tra quelli iscrivibili nel casellario giudiziale ai sensi del D.P.R. 14 novembre 2002 n. 313.

6. Procedura di presentazione della domanda

I candidati che intendono manifestare il proprio interesse all’inserimento nel suddetto elenco, dovranno compilare l’apposita domanda (allegato1_domanda_candidatura) ed allegare il curriculum vitae (CV) in formato europeo.

La domanda, a pena di esclusione, dovrà essere firmata ed accompagnata da una copia di un documento d’identità in corso di validità, e inviata tramite posta elettronica ordinaria, entro il 30/06/2024, a: segreteria@iaap.it o iaap@pec.it, riportando il seguente oggetto: Candidatura per collaboratori segreteria/consulenti IAAP – proprioNome e proprioCognome.

La domanda potrà essere altresì inviata in formato cartaceo presso la sede dell’Associazione in Fossacesia (Chieti), S.S. Adriatica Sud, 87 recando sulla busta la stessa dicitura di cui sopra.

L’Associazione si riserva, in caso di ulteriore disponibilità e/o necessità, di riaprire in qualsiasi momento il presente Avviso per la selezione di ulteriori collaboratori.

7. Criteri di ammissibilità ai fini dell’inserimento nell’elenco

Le domande, sempre che conformi ai requisiti di cui al punto 5, a pena di inammissibilità, dovranno rispettare i termini e le modalità previste al punto 6.

8. Valutazione delle domande

Il possesso delle competenze ed esperienze sopra richiamate, per le finalità di cui al precedente punto 3, sarà opportunamente verificato sulla base delle informazioni che i candidati avranno provveduto a fornire all’Associazione con le domande ed i curriculum di cui al precedente punto 6.

A parità di punteggio sarà data preferenza agli iscritti al WWF Italia, ai possessori di partita IVA e ai residenti nella Provincia di Chieti.

A conclusione della suddetta attività di verifica delle domande pervenute, l’Associazione predisporrà un elenco dei potenziali collaboratori/consulenti con competenze negli ambiti di intervento/settori indicati.

Nella eventuale e successiva individuazione di ulteriori soggetti cui conferire incarichi di collaborazione/consulenza, l’Associazione assicurerà il rispetto dei principi di imparzialità, non discriminazione, parità di trattamento, rotazione, competenze e celerità.

L’elenco dei collaboratori verrà reso pubblico e sarà inviata una mail di conferma dell’inserimento nell’elenco a coloro che risulteranno idonei.

In caso di attivazione di una collaborazione/consulenza, se il soggetto selezionato e contattato non intenderà assumere l’incarico propostogli, l’Associazione procederà all’assegnazione dell’incarico ad un altro collaborate presente nell’elenco.

L’elenco predisposto a seguito del presente preavviso non preclude, seppure in via d’eccezione, che si proceda ad apposita selezione aperta anche a soggetti non inseriti nell’elenco qualora, per impreviste e peculiari esigenze, da motivare adeguatamente, si renda opportuno considerare l’intero mercato delle professionalità.

9. Cancellazione dall’elenco

L’Associazione può disporre la cancellazione dei collaboratori/consulenti dall’elenco sopra richiamato laddove gli stessi:

a) abbiano perso i requisiti richiesti per l’inserimento in tale elenco;

b) non abbiano assolto con puntualità e diligenza gli incarichi loro affidati dall’Associazione o non abbiano fornito prodotti giudicati validi;

c) abbiano reso, al momento della richiesta di inserimento nell’elenco, dichiarazioni non rispondenti al vero;

d) ne facciano espressa richiesta i soggetti stessi.

L’Associazione potrà valutare eventuali nuove domande di inserimento nell’elenco dei soggetti di cui sia stata disposta la cancellazione dagli stessi per i motivi evidenziati alla lettera a) qualora questi abbiano riacquistato i requisiti per l’inserimento. Potrà, inoltre, valutare nuove domande di reinserimento nell’elenco dei soggetti esclusi ai sensi di quanto previsto alla lettera b) sopra citata dopo un periodo di almeno 6 mesi dalla cancellazione.

10. Obblighi dei collaboratori selezionati

I collaboratori/consulenti inseriti nell’elenco dovranno garantire, in caso di attivazione della collaborazione/consulenza, di:

1. svolgere l’incarico loro conferito con la massima diligenza e professionalità;

2. mantenere il più assoluto riserbo sulle informazioni inerenti l’incarico loro conferito, nonché su ogni altra informazione di cui verranno comunque in possesso nello svolgimento dello stesso incarico.

11. Ricorsi

Avverso il presente avviso nonché avverso la graduatoria finale, nonché di qualunque altro provvedimento amministrativo avente carattere definitivo, è ammesso ricorso giurisdizionale entro 60 giorni dalla pubblicazione sulla pagina Facebook dell’Associazione, davanti al Tribunale Amministrativo Regionale, oppure ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi del D.P.R. n. 1199/1971 entro 120 giorni dal medesimo evento.

12. Tutela della Privacy

Ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento 2016/679/UE (GDPR) l’ Istituto Abruzzese per le Aree Protette con sede in Fossacesia (CH), S.S. Adriatica Sud, 87 – 66022, nella sua veste di “Titolare del trattamento”, informa che i dati personali raccolti per l’instaurazione e la gestione di tale rapporto saranno trattati nel rispetto delle normativa citata, al fine di garantire i diritti, le libertà fondamentali, nonché la dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e all’identità personale.

I dati medesimi non verranno comunicati a terzi, salvo che ad altri enti pubblici che ne facciano richiesta per usi compatibili con la normativa e saranno utilizzati, al termine del procedimento, esclusivamente per la eventuale stipulazione del contratto.

In conformità, nei limiti ed alle condizioni previste dalla normativa in materia di protezione dati personali riguardo l’esercizio dei diritti degli Interessati per quanto concerne i trattamenti oggetto della presente Informativa, in qualità di interessato vige il diritto di chiedere conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali, accedere ai dati personali che riguardano ed in relazione ad essi ha il diritto di richiederne la rettifica, la cancellazione, la notifica delle rettifiche e delle cancellazioni ai coloro i quali i dati sono stati eventualmente trasmessi dalla nostra Organizzazione, la limitazione del trattamento nelle ipotesi previste dalla norma, la portabilità dei dati personali‐ da Lei forniti‐ nei casi indicati dalla norma, di opporsi al trattamento dei suoi dati e, specificamente, ha il diritto di opporsi a decisioni che lo riguardano se basate unicamente su trattamenti automatizzati dei suoi dati, profilazione inclusa. Nel caso in cui ritenga che i trattamenti che La riguardano violino le norme del GDPR, ha diritto a proporre reclamo al Garante ai sensi dell’art. 77 del GDPR.

Se intende richiedere ulteriori informazioni sul trattamento dei Suoi dati personali o per l’eventuale esercizio dei Suoi diritti, potrà rivolgersi per iscritto a Andrea Rosario NATALE (segreteria@iaap.it).

Titolare del trattamento, ai sensi dell’art. 4 del GDPR, è Istituto Abruzzese per le Aree Protette, S.S. Adriatica Sud, 87 – 66022 Fossacesia (CH) ‐ CF: 91096830681.

persone dentro una tenda geodetica

SENC in Belgio

Scambio Giovanile su Impresa Sociale e Capitale Naturale

Sono iniziati i lavori dello scambio giovanile internazionale Erasmus+ Youth che l’ARCI di Chieti, in collaborazione con l’Istituto Abruzzese per le Aree Protette (IAAP), sta organizzando in Belgio presso la fattoria eco-pedagogica “Le Fagotin” di Stoumont, all’interno dell’area protetta Parc naturel des Sources nelle Ardenne. Al progetto stanno partecipando 37 fra group leader e giovani partecipanti provenienti da Italia, Belgio, Slovacchia, Bosnia Erzegovina, Romania e Bulgaria.

paesaggio rurale Ardenne nel Belgio

Dorian Kempeneers, direttore di “Le Fagotin”, dichiara che “L‘approccio generale dell’attività è quello di evidenziare i legami tra Impresa Sociale e Capitale Naturale affrontando un elemento comune a tutti i nostri Paesi e realtà: il cibo e i suoi elementi correlati, come gli stili di vita di qualità e gli standard ambientali. Allo stesso tempo, l’obiettivo principale è quello di sviluppare nuovi metodi su come coinvolgere i giovani nello sviluppo sostenibile delle nostre comunità.

La parte centrale del percorso educativo durante lo Scambio Giovanile”, spiega Giorgio Micoli Group Leader dell’ARCI di Chieti e persona di riferimento del progetto, “sarà rappresentata da attività pratiche e laboratori alimentari: durante i primi due giorni, chiederemo direttamente al gruppo di partecipanti di realizzare, guidati dal team di “Le Fagotin”, alcune attività pratiche sul cibo come la cucina silvestre, la mungitura delle capre e la produzione di burro e di formaggio, la conservazione del cibo. Successivamente, 4 workshop verranno realizzati sulla base dell’esperienza delle attività pratiche sul cibo: Realizzazione di moduli educativi, Start-up di imprese sociali, Campagne di marketing, Strumenti di comunicazione

Andrea Natale, coordinatore dello IAAP, conclude che “Le imprese sociali rispondono ai bisogni degli individui e delle comunità rappresentando un’attività economica inclusiva di utilità sociale e quindi un valore aggiunto nello sviluppo locale attraverso il lavoro di rete e il coinvolgimento diretto, la promozione di un benessere sostenibile che garantisca servizi, pari opportunità e la riduzione delle disuguaglianze. L’intero processo intende avere un impatto sulle aree rurali all’interno e/o in prossimità di aree protette attraverso lo sviluppo di nuovi progetti economici sostenibili in grado di compensare le limitate opportunità esistenti.

Gruppo di persone in Belgio

Lo Scambio Giovanile terminerà il prossimo 5 maggio con la partenza di tutte le delegazioni. Il progetto è realizzato grazie al supporto del Programma Erasmus+ e dell’Agenzia Italiana per la Gioventù.

Campi Orso 2024

TORNANO I CAMPI ORSO DEDICATI ALLE FAMIGLIE

I WEEKEND DELL’ORSO NELLA RISERVA NATURALE REGIONALE E OASI WWF GOLE DEL SAGITTARIO

 

Dopo il successo del 2022 e del 2023, tornano a grande richiesta i campi WWF a tema Orso.  Un’iniziativa nata in collaborazione con la Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF “Gole del Sagittario” nell’ambito della Campagna Orso 2×50 promossa dal WWF Italia. Grazie alla raccolta fondi, un piccolo contributo diventa un grande impegno a tutela di un Orso unico al mondo: l’Orso bruno marsicano.

“I campi famiglia si sono confermati essere non solo un’occasione di svago, ma soprattutto un importante momento di incontro e conoscenza” – commenta Filomena Ricci, Delegata WWF Abruzzo – “le famiglie che hanno partecipato alle precedenti edizioni, hanno potuto approfondire e fare esperienza diretta del lavoro che le Aree Protette e le Associazioni di volontariato come il WWF, svolgono per contribuire alla crescita della popolazione di Orso bruno marsicano, una popolazione vitale, ma esigua, oggi si stimano solo 50-60 individui, ecco perché considerata a rischio”.

A guidare le famiglie nella coinvolgente esperienza saranno Samuele Giancarlini, guida Ambientale professionista, e Pasquina Palermo, giovane allevatrice laureanda in biologia che dopo aver subito un danno da orso, ha avuto in comodato d’uso un recinto elettrificato dal WWF e ha saputo trasformare il “dono” ricevuto in un “dono” da offrire, testimonianza diretta di come la coabitazione tra uomo e fauna selvatica non è utopia. Le famiglie saranno ospitate nelle strutture della Riserva e Oasi WWF “Gole del Sagittario” e avranno modo di conoscere la realtà dell’area protetta grazie all’incontro con la direttrice Sefora Inzaghi.

Il campo WWF nelle terre dell’Orso vuole rappresentare un’esperienza formativa alternativa attraverso la quale vivere concretamente non solo l’impegno civile a favore di questa specie, ma anche conoscere nuove realtà, visitare luoghi meravigliosi, il tutto condito dal piacere di farlo assieme alla propria famiglia.

Sono aperte le iscrizioni. Di seguito si indicano le date dei campi:

  •            11 – 14 luglio
  •            22– 25 luglio
  •            4 – 7 agosto
  •            22 – 25 agosto

Per informazioni e prenotazioni: wwfvolontariorso@gmail.com – Mob. 334 8302603

 

Locandina Campi Orso 2024

 

Borello 1

Inclusione e mobilità giovanile a L’Aquila

Incontro di presentazione dei progetti Erasmus+ Youth

Nell’ambito delle attività di networking, insieme ad ARCI Chieti, saremo presenti a L’Aquila presso l’Università, Dipartimento di Medicina clinica, sanità pubblica, scienze della vita e dell’ambiente (MESVA) per incontrare gli studenti e per parlare delle opportunità fornite dalla progettazione in essere per quanto riguarda l’inclusione giovanile nella gestione delle aree protette sia come parte attiva dei processi di cittadinanza attiva, sia come opportunità di lavoro all’interno di imprese sociali e nell’ambito dei cosidetti green jobs.

locandina l'aquila 28 febbraio

 

wwf header atri

Mese dell’educazione ambientale del WWF Abruzzo

Torna anche nel 2023 il Corso di aggiornamento per docenti e operatori di Centri di Educazione Ambientale

Con l’avvio dell’anno scolastico, i Centri di Educazione Ambientale, le Oasi e le strutture locali del WWF Abruzzo organizzano un ciclo di incontri di formazione per insegnanti di ogni ordine e grado e per operatori del settore.

Quest’anno il Corso di formazione (ricordiamo che il WWF Italia è ente accreditato dall’allora Ministero dell’Istruzione per la formazione del personale scolastico) si svolgerà in ottobre, e verterà sul “rapporto uomo-natura” con particolare attenzione alla sempre maggiore presenza della fauna selvatica vicino alle aree urbane e ai fattori che favoriscono tale fenomeno.

Comunicazioni fuorvianti fanno pensare a questa vicinanza come qualcosa di estremamente pericoloso per l’incolumità pubblica, mentre spesso gli animali si spingono sempre più vicino a causa anche di una serie di errori commessi dall’uomo. Per questo è essenziale, con interventi di esperti, spiegarne le cause e gli effetti, far capire come sia possibile la convivenza con la fauna selvatica e quali sono i comportamenti corretti da tenere. Gli incontri potranno avere anche carattere multidisciplinare.

Sono previsti 6 appuntamenti della durata di 4 ore:

  1. martedì 3 ottobre nella Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF Calanchi di Atri,
  2. mercoledì 4 ottobre presso il Museo Universitario di Chieti.
  3. giovedì 5 ottobre presso la Casa della Legalità e dell’Ambiente a Teramo.
  4. venerdì 6 ottobre nella Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF Lago di Serranella.
  5. sabato 7 ottobre nella Riserva Naturale Regionale di Punta Aderci.
  6. sabato 14 ottobre Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF Lago di Penne.

Saranno toccati aspetti diversi come mare e costa, montagna, bosco, ambiente umido, area urbana.
Con l’occasione saranno presentate le diverse attività pensate per le scuole e proposte dalle varie
strutture WWF.
La partecipazione al corso è gratuita.

È possibile seguire tutti i corsi o scegliere quello o quelli di interesse.
Per informazioni generiche scrivere a abruzzo@wwf.it. Per informazioni specifiche sui singoli corsi e per i programmi dettagliati delle giornate contattare direttamente la struttura WWF di riferimento.

I corsi sono pubblicati sulla piattaforma S.O.F.I.A. attraverso la quale si può anche procedere con l’iscrizione. Alla fine di ogni corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

L’esperienza del WWF nelle scuole è un percorso iniziato oltre 40 anni fa, che vede l’Associazione impegnata per diffondere nei ragazzi l’amore per l’ambiente in cui vivono e il rispetto per tutte le specie viventi, attività per le quali ha ricevuto molteplici riconoscimenti. Tematiche che oggi sono quanto mai attuali e inserite nei percorsi dell’Educazione civica.

Negli anni sono stati oltre un milione e 250mila gli alunni che hanno utilizzato i programmi didattici del WWF, mentre sono oltre 15mila gli insegnanti che hanno scelto i percorsi educativi dell’associazione. In Abruzzo, sono presenti sei Centri di Educazione Ambientale (CEA) legati al WWF, molti dei quali all’interno delle Oasi WWF e Riserve Naturali Regionali, e quattro strutture territoriali che accolgono studenti e insegnanti per iniziative di formazione e attività esperienziali in natura.

Educazione ambientale wwf 2023

Cover Lupo Casoli

Lupo e Uomo: insieme si può!

Venerdì 25 agosto a Casoli incontro per parlare di una convivenza possibile

Fin dall’antichità, in Natura il lupo è l’animale che forse ha più colpito l’immaginario dell’uomo. Chi, da bambino, non ha provato un brivido di emozione ascoltando una fiaba, un racconto, leggendo un libro o vedendo un film sui lupi?

I risultati delle ricerche scientifiche hanno da tempo rivelato un profilo diverso dal “malvagio” delle leggende però. In Natura non ci sono animali “buoni” e animali “cattivi”. Sappiamo che nell’ambiente il lupo svolge al meglio il suo ruolo di selettore naturale, controllando la dimensione delle popolazioni delle sue prede ed eliminando le carcasse degli animali morti per cause naturali. È un animale con un comportamento sociale complesso e strutturato, dotato di sensi straordinari e grande capacità di spostamento e adattamento. È schivo e intelligente, quindi difficile da avvistare in natura.

Nonostante l’avanzamento delle conoscenze scientifiche, l’immagine antica del lupo famelico e aggressivo, terrore dei nostri boschi, frutto di favole e leggende, continua a permeare la cultura di un numero importante di persone. La paura del lupo è fondamentalmente dovuta alla mancanza di conoscenza che può essere facilmente manipolata e condizionata.

“Il miglior antidoto alla disinformazione (e alla paura – ndr) è quello della conoscenza” (Papa Francesco, 2018).

Per informare in maniera corretta sul perchè dell’espansione del lupo in questi anni e far conoscere le buone pratiche in essere che puntano a sviluppare percorsi di convivenza tra uomo e lupo venerdì 25 agosto, dalle ore 10, presso il Cinema Teatro di Casoli, l’Amministrazione Comunale di Casoli con il supporto della Riserva Naturale Regionale/Oasi WWF “Lago di Serranella” e in collaborazione del WWF Abruzzo, organizza un incontro dal titolo “Lupo e Uomo: insieme si può!“.

Per informazioni è possibile contattare la segreteria del convegno via posta elettronica, scrivendo a segreteria@iaap.it o tramite messaggio Whatsapp al 339/1040613.

Locandina Web Convegno Lupo

Visuale del lago della Serranella con intorno gli alberi

Corso per Volontari a Serranella: aperte le iscrizioni!

Diventa Volontario per il Tuo Territorio

BRECCIAIO – Dopo le recenti esperienze di Orsogna e Ortona, la III edizione del Corso approderà presso la Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF Lago di Serranella.

Da oggi e fino al 22 settembre sarà possibile iscriversi gratuitamente al Corso “Operatore per la promozione e la tutela del territorioorganizzato dall’Istituto Abruzzese per le Aree Protette, promosso dalla Riserva, dai Comuni Gestori (Casoli, Altino e Sant’Eusanio del Sangro) e in collaborazione con il WWF Abruzzo.

Avviso Corso Serranella

 

Per iscriversi bisognerà scaricare e compilare il modulo d’iscrizione, firmarlo e inoltralo a mezzo posta elettronica all’indirizzo: segreteria@iaap.it entro 22/09/2023.

L’obbiettivo del corso, all’interno del percorso avviato anche con i progetti Erasmus+ (Social Enterprise and Natural Capital: an opportunity fo young people and local communities e Protected Areas: a playground for the inclusion of young people) è quello di dare strumenti e stimoli a chi vuole approfondire le tematiche relative alla promozione e alla tutela del territorio e magari ipotizzare ed implementare percorsi, che potrebbero diventare in futuro anche uno sbocco lavorativo, entrando in contatto con le realtà che da tempo operano nell’ambito della sostenibilità applicata e dei così detti “lavori verdi”, legati al mondo della aree protette e della valorizzazione degli elementi naturali e culturali del territorio.

Senza partecipazione e senza la costruzione di una Comunità consapevole che agisce per un benessere durevole del proprio territorio le azioni di gestione di un’area protetta trovano difficoltà nell’essere pienamente efficaci. In questa direzione è necessario provare a dare strumenti e coinvolgere le persone nelle attività di promozione e tutela del territorio.

Lago di Serranella

E-state al Lago!

Calendario Estivo 2023 dell’Oasi WWF Lago di Serranella

Prima Oasi WWF nella Provincia di Chieti con i suoi 500 ettari di Natura protetta è una delle più importanti zone umide della Regione Abruzzo per l’avifauna.

A pochi minuti dalla Costa dei Trabocchi e della Via Verde alla quale è collegata tramite il primo tratto del percorso ciclo-pedonale della Linea Gustav è un luogo che non potete perdere quest’estate dovete visitarlo!

Tra escursioni, visite guidate, laboratori didattici e presentazione dei prodotti eno-gastronomici locali avete solo l’imbarazzo della scelta.

Per informazioni e prenotazioni: 333/7971892 e 339/7384228.

Per aggiornamenti e altre curiosità potete seguire le Pagine Facebook e Twitter della Riserva.

Serranella Estate 2023

ri-Tornareccio 2: Espressione artistica e inclusione giovanile

Evento finale di condivisione dello Scambio Giovanile Internazionale Erasmus+

Artistic Expression to facilitate youth inclusion processes è il titolo del progetto Erasmus Plus che sta avendo luogo proprio a Tornareccio dal 30 giugno scorso e terminerà il prossimo 9 luglio, , organizzato dall’ARCI di Chieti in collaborazione con il Comune di Tornareccio e l’Istituto Abruzzese per le Aree Protette.

37 i giovani partecipanti al lavoro, provengono da Italia, Belgio, Bulgaria, Serbia, Portogallo e Montenegro.

pasta workshop

 

Murales Workshop

Il 7 luglio 2023, dalle ore 18:00, presso la sala polifunzionale “Remo Gaspari” in viale Don Bosco a Tornareccio, si terrà l’incontro dal titolo “riTORNARECCIO” e dopo il saluto del Sindaco di Tornareccio, Nicola Iannone, verranno presentati i risultati dei workshop nei quali i ragazzi partecipanti sono stati impegnati.

Obiettivo principale del progetto è quello di aprire un “canale di comunicazione” con i giovani attraverso l’utilizzo di strumenti artistici e creativi collegati a vari aspetti del vivere quotidiano (Sviluppo Sostenibile, storia locale e tradizioni, produzioni tipiche del territorio, intercultura, ecc.) così da incrementare processi di inclusione sociale, di cittadinanza attiva e di sviluppo personale e delle Comunità locali.” dichiara Mario SERRAO, presidente dell’ARCI di Chieti.

Durante lo Scambio Giovanile Internazionale, precisa Giorgio MICOLI, responsabile del progetto, sono state realizzate attività formative di educazione non formale che hanno avuto il loro apice con la realizzazione di tre workshop tematici: Murales, Graphic Journalism e Video Stories. Durante riTORNARECCIO condivideremo con la comunità tornarecciana i risultati ottenuti e i prodotti
realizzati da ciascun laboratorio”.

Andrea NATALE dell’Istituto Abruzzese per la Aree Protette sottolinea come “la comunità di Tornareccio ha accolto i giovani europei con il calore e l’entusiasmo che la contraddistingue. I tornarecciani hanno condiviso con i partecipanti europei saperi, tradizioni e conoscenze che hanno rappresentato un’impareggiabile fonte di ispirazione per i giovani artisti. Siamo orgogliosi di contribuire a creare un ponte tra la cultura tornarecciana e quella europea”.

Il linguaggio artistico, afferma il Sindaco di Tornareccio, Nicola IANNONE, rappresenta uno dei modi più popolari che i giovani usano per esprimere se stessi, i propri desideri, le proprie idee e sempre più viene individuato come lo strumento adottato per interagire con la società, i loro contesti, i loro pari. Per questo motivo, l’Amministrazione di Tornareccio, accoglie ancora una volta con grande entusiasmo i giovani europei nel proprio territorio al fine di avviare e consolidare percorsi di inclusione e di riflessione sul ruolo sociale dei giovani attraverso l’arte e la cultura. Tornareccio, grazie alle sue peculiarità culturali, enogastronomiche ed ambientali, offre un contesto ideale allo svolgimento di questo tipo di progetti.

Ritornareccio2