Orizzonte Tornareccio

Capitale naturale ed impresa sociale: opportunità per i giovani e le Comunità locali

Ancora insieme ad ARCI Chieti impegnati a Tornareccio con i progetti Erasmus+

Concluso oggi il progetto che ha visto i 22 partecipanti, provenienti da Italia, Belgio, Polonia, Slovacchia, Germania, Croazia, Serbia, Bulgaria e Romania, impegnati a Tornareccio nella Visita studio del progetto SENC “Capitale Naturale ed Impresa Sociale: opportunità per i giovani e le Comunità locali”.

Atri Cisterna

Il progetto, promosso dall’ARCI di Chieti, in partenariato e in collaborazione con l’Istituto Abruzzese per le Aree Protette (IAAP) e il Comune di Tornareccio, è organizzato nell’ambito del programma Erasmus+ Youth per il quale l’ARCI Chieti è stata accreditata, unica associazione in Abruzzo, con una progettualità triennale complessa che prevede la realizzazione di cinque incontri internazionali.

Attraverso un percorso educazionale, formativo ed esperienziale di Educazione Non Formale” afferma Giorgio MICOLI dell’ARCI di Chieti “intendiamo accrescere competenze e conoscenze su come sviluppare l’imprenditorialità sociale nel quadro del capitale naturale al fine di stimolare l’impegno concreto dei giovani con minori opportunità, la riflessione sul proprio ruolo sociale e la partecipazione al processo di sviluppo e crescita socioeconomica delle comunità.”

Le aree protette rivestono un’importanza fondamentale per la protezione del Capitale Naturale e per il benessere umano – spiega Andrea NATALE, coordinatore dello IAAP – considerando nel complesso la fornitura di Servizi Ecosistemici ambientali, sociali, economici, culturali ed infrastrutturali. Per questo risulta importante avviare e consolidare percorsi di interazione tra queste aree ed i giovani al fine di facilitare processi di sviluppo personale, di coinvolgimento attivo e di dinamizzazione ed inclusione per sopperire alle limitate o scarse possibilità esistenti.

Borrello 25 novembre

Mario SERRAO, presidente dell’ARCI di Chieti, precisa che “La visita di studio di Tornareccio rappresenta la prima attività del progetto e il suo obiettivo generale, grazie a visite interattive sul campo, incontri con gli stakeholder locali, sessioni di lavoro e attività di pianificazione, è quello di esplorare, conoscere e acquisire esempi positivi, buone pratiche ed esperienze di successo realizzate nella regione Abruzzo in generale e nel comprensorio di Tornareccio in particolare, da enti pubblici ed associazioni che hanno messo in relazione l’impresa sociale e il capitale naturale e hanno rappresentato un’opportunità per facilitare processi di inclusione e coinvolgimento dei giovani nella loro comunità locale.

Per il Sindaco di Tornareccio, Nicola IANNONE, “L’impresa sociale soddisfa le esigenze individuali e delle comunità rappresentando un’attività economica inclusiva di utilità sociale e quindi un valore aggiunto nello sviluppo locale attraverso il fare rete ed il coinvolgimento diretto, la promozione di un benessere durevole che garantisca servizi, pari opportunità e riduzione delle diseguaglianze. Tornareccio e il suo territorio possono senz’altro fornire esempi positivi e di ispirazione per gli ospiti europei. Ancora una volta” conclude il Sindaco Iannone “la comunità tornarecciana è lieta di ospitare una progetto europeo e di contribuire, con la peculiarità del proprio territorio, alla formazione e alla crescita di competenze e conoscenze di operatori giovanili, educatori, volontari e di coloro che intendono sviluppare processi inclusivi per i giovani.

LAvori TOrnareccio

La programmazione di ARCI Chieti e IAAP insieme ai partners europei riprenderà nel 2023 sui tre Asset principali sempre con i giovani, le loro Comunità e il Capitale Naturale al centro.

Per informazioni potete seguirci sulle nostre pagine Facebook (Arci Officine Culturali o Istituto Abruzzese per le Aree Protette) o scrivere a segreteria@iaap.it

 

Posted in Senza categoria.