Due membri dello IAAP monitorano il territorio delle aree protette, una montagna innevata gli fa da sfondo

Ambasciatori per la sostenibilità con la Provincia di Teramo

Fiume Fiumetto “Laboratorio” per la promozione del territorio e di stili di vita sostenibili per contrastare i cambiamenti climatici

Da oggi è possibile iscriversi al Corso di formazione (Training for Trainers) promosso dalla Provincia di Teramo all’interno del progetto APG 2020 La sostenibilità in Comune – Azioni per la diffusione di buone pratiche e cambiamenti di stile di vita nei cittadini di Colledara, finanziato nel quadro di Azione ProvincEgiovani, iniziativa promossa dall’UPI e finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le politiche giovanili ed il Servizio Civile Universale.

Tutela della biodiversità, valorizzazione del patrimonio culturale e immateriale delle aree interne, 50 ore per acquisire gli strumenti ed avere stimoli per poter iniziare a ipotizzare ed implementare percorsi, anche lavorativi, entrando in contatto con le realtà del territorio della provincia di Teramo che operano nell’ambito della sostenibilità applicata e deo così detti “lavori verdi”,  legati al mondo della aree protette e della valorizzazione degli elementi naturali e culturali del territorio, per diventare “Ambasciatori della Sostenibilità” nei luoghi in cui si vive o dove si deciderà di operare, tornando magari dove si era nati.

Il corso prevede 10 Webinar, 2 Visite di Studio, 3 Laboratori di ideazione e progettazione, è GRATUITO e rivolto a persone di età compresa tra i 18 e i 32 anni

cover corso

VERRA’ DATA PRECEDENZA AI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI TERAMO.

Per iscriversi bisogna mandare via mail a segreteria@iaap.it il modulo iscrizione compilato e firmato entro il 3 maggio 2021 alle ore 13.00.

Prima di inviare il modulo leggi l’informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi degli art. 13 e art. 14 del Regolamento europeo 679/2016 in materia di protezione dei dati personali [GDPR].

Per informazioni scrivici su segreteria@iaap.it o vai sulla Pagina Facebook del progetto @ProvinciadiTeramoAPG2020

 

canne al vento

Contributi pubblici ricevuti dallo IAAP nel 2020

Ai sensi della legge n. 124/2017 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza) di seguito si riportano i contributi pubblici concessi allo IAAP dagli Enti pubblici con i quali ha collaborato nell’anno 2020 per il conseguimento degli scopi statutari dell’Associazione.

Fondi pubblici ricevuti nel 2020

Dune e Fratino: Ricerca e Tutela in Abruzzo

  • 3 webinar per approfondire le attività in essere per la tutela di questi elementi importantissimi degli ecosistemi costieri
Da sabato 20 febbraio, per tre sabati consecutivi, il WWF Abruzzo e l’Istituto Abruzzese Aree Protette (IAAP), in collaborazione con Area Marina Protetta Torre del Cerrano, Guardia Costiera e LIFE Calliope, hanno organizzato tre incontri webinar per parlare di dune e fratini.
Gli incontri, che potranno essere seguiti in diretta Facebook dalla pagina dello IAAP, affronteranno il tema della tutela del piccolo trampoliere, simbolo della nostra costa, e del suo habitat.
 
Fratino Angelo Stama (Foto Angelo Stama – Guide del Borsacchio)
 
A ridosso della stagione riproduttiva si pone l’attenzione sulla tutela del Fratino, uccello che nidifica sulle spiagge di tutta Italia da marzo a luglio, una specie purtroppo in fortissimo decremento, nel nostro Paese come in tanti altri, a causa soprattutto dell’occupazione pressoché totale del litorale durante la stagione balneare, delle pulizie meccaniche delle spiagge che distruggono nidi e uova e del disturbo da parte di cani e gatti vaganti che si aggiungono ai predatori naturali.
 
Il primo incontro – sabato 20 febbraio alle ore 18 – sarà dedicato al LIFE Calliope che studia l’ambiente naturale che ospita il Fratino, quello delle dune, ancora presente in alcune aree del litorale abruzzese, ma gravemente minacciato dalle attività turistiche, dall’alterazione della loro morfologia e da azioni di rimozione della vegetazione.
Il secondo incontro – sabato 27 febbraio alle ore 18 – riguarderà invece il Progetto Salvafratino Abruzzo che, grazie ai volontari, da anni monitora i nidi presenti lungo la costa abruzzese.
Il terzo incontro – sabato 6 marzo, sempre alle 18 – sarà l’occasione per un’analisi dei dati di nidificazione del Fratino lungo la costa abruzzese, per individuare punti di forza e punti di debolezza.
 
Locandina Dune Fratino

Per ulteriori informazioni su:

lo specchio d'acqua

Uno Sguardo sul Lago: Inaugurazione e premiazione

Domenica 14 febbraio presso il Centro Visite dell’Oasi WWF Lago di Serranella, in Contrada Brecciaio di Sant’Eusanio del Sangro, sarà inaugurata la Mostra Permanente che parteciperà, grazie a Med Wet, alla COP 14 della Convenzione di Ramsar che si terrà a Marsiglia dal 3 all’11 settembre all’interno del prossimo Congresso mondiale dello IUCN.

La mostra è stata realizzata con i contributi dei fotografi Sandro Barile, Dario Rapino, Nicola Palanza, Fabio Cianchi e Alfonso Iorio e in 20 immagini documenta la bellezza, la diversità e la delicatezza di questi ambienti unici e fragili, a rischio a livello mondiale.

Le attività inizieranno alle ore 10 con la premiazione del Concorso Fotografico riservato agli studenti delle scuole secondarie di primo grado dei Comuni di Casoli, Altino e Sant’Eusanio del Sangro, sui quali ricade l’Oasi WWF Lago di Serranella: la vincitrice è Elena Cofone della classe IA dell’Istituto “De Petra” di Casoli.

Un Ringraziamo agli amici fotografi per gli scatti che ci hanno donato e ai ragazzi che hanno partecipato al concorso.

Siamo felici che lo small project “Uno Sguardo sul Lago”, promosso dall’Oasi WWF Lago di Serranella per celebrare il 50° anniversario della Convezione di Ramsar, sia stato selezionato da Med Wet (https://medwet.org) e supportato economicamente dall’OFB (https://ofb.gouv.fr) e ci abbia dato la possibilità, oltre a sensibilizzare sul ruolo delle Zone Umide e la loro importanza ecologica ed economica, di aver potuto dare questa opportunità a chi vive la Riserva e ne mette in evidenza gli aspetti più belli ed emozionanti diventando veicolo di informazione e sensibilizzazione sull’importanza della biodiversità e dei servizi ecosistemici di queste aree.

Parco dell'Annunziata

Benvenuto Parco dell’Annunziata!

Inizia la collaborazione tra Comune di Orsogna e IAAP per rilanciare il Parco Territoriale dell’Annunziata

Dopo il primo incontro operativo che si è tenuto la scorsa settimana tra Amministrazione Comunale di Orsogna e lo IAAP, si sono delineate insieme le linee guida per valorizzare il Parco Territoriale Attrezzato dell’Annunziata.

Bosco

L’Area Protetta Regionale, istituita con L.R. n. 23 del 4 giugno 1991 entra così nel Network dello IAAP e nella grande famiglia del WWF Abruzzo.
Il Parco ha un’estensione di circa 150 ettari e comprende habitat fluviali e forestali legati al torrente Venna e alle particolari condizioni naturalistiche che permettono la sopravvivenza di specie arboree montane, come ad esempio il faggio, insieme a specie tipicamente mediterranee come il leccio.

L’Annunziata gioca un ruolo importante all’interno della rete ecologica del bacino idrografico del Fiume Foro; rappresenta un’area di espansione della fauna del vicino Parco Nazionale della Maiella.

Sono presenti elementi di valenza storico-culturale come il Convento Francescano dell’Annunziata, risalente al XV secolo, un antico mulino e una fornace dove si cuocevano i mattoni di argilla e altri segni di presenza delle attività umane.

L’obiettivo della nostra Amministrazione è quello di valorizzare il Parco dell’Annunziata e avere il giusto riconoscimento dell’Area come Riserva Regionale e diventare Oasi WWF – spiega Ernesto Salerni, Sindaco di Orsogna. – Abbiamo ereditato un Parco da promuovere e valorizzare; la nostra volontà è quella di farlo diventare luogo di crescita per la Comunità di Orsogna ed elemento di una nuova economia che si fa forza della bellezza, della natura e degli elementi legati alle attività agricole ecosostenibili e legate all’Agricoltura Biodinamica. Si inizierà a svolgere attività di promozione turistica, di fruizione didattica e di educazione alla ecosostenibilità che si lega a una visione più ampia e ad altri progetti, come il Cammino della Pace, in cui crediamo fortemente e che stiamo sviluppando. Per questo ci siamo voluti affidare al WWF e allo IAAP come supporto per accompagnarci in questa strada

Gruppo di lavoro Comune-IAAP

Il WWF Abruzzo – conclude Filomena Ricci, delegato regionale WWF – ha in attivo molte collaborazioni nelle piccole aree protette della nostra Regione, che sono luoghi di tutela delle emergenze naturalistiche, di sperimentazione di buone pratiche di gestione e di convivenza con la fauna selvatica, ma anche strumento per veicolare la cultura ambientale attraverso iniziative di sensibilizzazione, educazione e collaborazione con quanti scelgono di rimanere a vivere in queste aree, una visione e un modello di gestione che attueremo anche per il Parco dell’Annunziata”.

Il supporto al Comune di Orsogna, Ente Gestore del Parco, rientra tra le attività che lo IAAP ha programmato e sta portando avanti, come avvenuto già per Ortona, Vasto e Colledara, con l’intento di aiutare le Amministrazioni locali che si trovano a dover gestire Aree Protette senza il supporto economico della Regione o di altri Enti e permettergli di iniziare ad avviare e/o migliorare l’attività di gestione delle stesse aree provando ad attivare sinergie con le altre Riserve dove lo IAAP è presente.

Parco annunziata

Per valenze naturalistiche ed importanza all’interno della rete ecologica della Provincia di Chieti il Parco dell’Annunziata meriterebbe il riconoscimento di Riserva Regionale.

WWD 2021 Serranella

Giornata Mondiale delle Zone Umide a Serranella

Serranella: definito il programma delle iniziative per la Giornata Mondiale delle Zone Umide

La Giornata mondiale delle zone umide è un’iniziativa che ha il fine di riproporre l’importanza della tutela di questi habitat fondamentali per la conservazione del patrimonio biologico della Terra. E’ stata dedicata dal Comitato permanente della Convenzione di Ramsar sulle zone umide alle “Zone umide e l’acqua”. Il World Wetlands Day si celebra ogni anno il 2 febbraio, per ricordare la data dell’adozione della Convenzione sulle zone umide avvenuta il 2 febbraio 1971, nella città iraniana di Ramsar, sulle rive del Mar Caspio. Quest’anno ricorre il 50° anniversario.

Di seguito si riporta il programma delle iniziative che si terranno presso la Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF Lago di Serranella qualora la Regione Abruzzo sia classificata come Zona “Gialla” in relazione alle restrizioni per il contenimento e il contrasto al Covid 19.

SI CONSIGLIA DI SEGUIRE GLI AGGIORNAMENTI SULLA PAGINA FACEBOOK DELL’OASI PER ESSERE INFORMATI IN TEMPO REALE (vedi qui)

Locandina Serranella WWD 2021

N.B. – IN CASO DI PERMANENZA DELLA REGIONE ABRUZZO IN ZONA ARANCIONE LE ATTIVITA’ SI SVOLGERANNO IN REMOTO CON DIRETTA SULLA PAGINA FACEBOOK @OasiWwfLagoDiSerranella

Lago Serranella

Uno Sguardo sul Lago – aperto a tutti

Sarà possibile per tutti mandare fotografie per partecipare alla Mostra che andrà a Marsiglia alla COP 14 dell’IUCN

Accolte le richieste degli appassionati e frequentatori dell’Oasi WWF Lago di Serranella per partecipare alla Mostra “Uno Sguardo sul Lago”.

Comunicazione Fuori Concorso

 

Istituita la sezione “Fuori Concorso” sarà possibile per tutti mandare le proprie fotografie riguardanti sempre gli stessi temi del Concorso Fotografico “Uno Sguardo sul Lago” avendo così la possibilità di poter essere selezionati tra le migliori foto che entreranno a far parte della Mostra Permanente che, grazie al supporto di Med Wet, verrà inviata alla COP 14 della Convenzione di Ramsar, all’interno del prossimo Congresso mondiale dello IUCN che si dovrebbe tenere dal 3 all’11 settembre a Marsiglia (https://www.iucncongress2020.org/).

 

Per Maggiori informazioni e sulle modalità di partecipazione scarica il Regolamento qui

Regolamento Fuori Concorso

Visuale del lago della Serranella con intorno gli alberi

Uno Sguardo sul Lago: l’importanza delle Zone Umide

Oasi WWF Lago di Serranella: partono con il Concorso fotografico le iniziative per la Giornata Mondiale delle Zone Umide 2021

Le zone umide, naturali o artificiali, sono rappresentate da una vasta gamma di tipologia di habitat (ad es. laghi, stagni, paludi, acquitrini, fontanili, risorgive, torbiere), aree di piccole o grandi dimensioni che generalmente costituiscono ambienti di transizione con funzioni “tampone” tra terra e mare (es. lagune), tra terra e fiumi (es. paludi perifluviali) o tra terra e ghiacciai (torbiere alpine) e sono caratterizzati da una ricca vegetazione acquatica e da un’alta produttività ecologica.

La Giornata mondiale delle zone umide è un’iniziativa che ha il fine di riproporre l’importanza della tutela di questi habitat fondamentali per la conservazione del patrimonio biologico della Terra. Il World Wetlands Day si celebra ogni anno il 2 febbraio, per ricordare la data dell’adozione della Convenzione sulle zone umide avvenuta il 2 febbraio 1971, nella città iraniana di Ramsar, sulle rive del Mar Caspio.

Lago di Serranella nell'oasi protetta del WWF

Quest’anno le attività organizzate dallo IAAP presso il Lago di Serranella in occasione della Giornata Mondiale delle Zone Umide hanno visto il riconoscimento di MedWet e il supporto finanziario dell’OFB, l’Ufficio Francese per la Biodiversità (Ente del Governo Francese).

cover concorso fotografico

Elemento centrale delle iniziative sarà il concorso fotografico rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo grado dei tre Comuni sui quale ricade l’Oasi, ossia Altino, Casoli e Sant’Eusanio del Sangro, che vedrà la premiazione il 2 febbraio e diventerà una mostra fotografica permanente che sarà poi inaugurata il 7 febbraio.

Le fotografie dovranno essere incentrate su tematiche relative alle aree umide:

  • Flora e fauna del lago, dei fiumi e delle lanche;

  • L’utilizzo da parte dell’uomo di queste aree (usi tradizionali e non)

  • I fattori che minacciano la sopravvivenza di questi habitat

  • Le possibili iniziative e buone prassi per la salvaguardia di questi ambienti.

La consegna delle opere entro il 28 gennaio 2021

Locandina concorso fotografico

Scarica qui il Regolamento Concorso Fotografico_definitivo

Oltre al Concorso nei giorni di Martedì 2 febbraio e domenica 7 febbraio, oltre alla premiazione e all’inaugurazione della mostra, sono previste visite guidate e osservazioni naturalistiche per capire l’importanza delle Zone Umide in compagnia delle guide ambientali della Cooperativa Terracoste e degli esperti del WWF e dell’associazione ANSN aps.

Il programma sarà subordinato alle restrizioni per contenere la diffusione e il contagio da Covid 19 in atto per quelle date a livello nazionale e regionale pertanto l’invito e a seguire la pagina Facebook dell’Oasi WWF Lago di Serranella per essere aggiornati sulle iniziative orari e modalità per partecipare.

Cascate nella Riserva di Borrello

Torniamo a “leggere” la Natura

A Borrello “Diventa un giovane esploratore con il Bio-watching”*
In passato, quando l’uomo viveva nelle foreste ed in ambienti selvaggi e naturali, il saper “leggere” e interpretare la Natura e i suoi “segni” poteva fare la differenza tra la vita e la morte.
Riconoscere un passaggio sicuro, una pianta commestibile da una velenosa, capire dalle tracce se l’animale che le ha lasciate era pericoloso o meno.
Oggi che non dobbiamo più trarre direttamente sostentamento dalla Natura, la maggior parte di noi, ha perso le capacità che hanno tenuto in vita i nostri antenati (ma anche i nostri nonni nell’immediato dopoguerra conoscevano meglio di noi l’ambiente in cui vivevano e ne troviamo testimonianza nelle ricette della tradizione).
Il bio-watching rifacendosi all’interpretazione della Natura è l’osservazione della biodiversità, la ricchezza della natura in tutte le sue forme; naturale estensione del birdwatching verso tutta la varietà di organismi viventi, nelle loro diverse forme, e nei rispettivi ecosistemi.
Il termine biowatching, nato da un’idea di Francesco Mezzatesta, significa “andare in natura” praticando l’escursionismo naturalistico.L’obiettivo non è camminare per arrivare come nel trekking tradizionale, ma passeggiare curiosi per osservare la biodiversità che si incontra camminando e soffermandosi a vedere e fotografare le tante sorprese che incontriamo negli ambienti in cui ci “avventuriamo”.

Appena le condizioni generali lo permetteranno a Borrello si terrà il primo incontro per avvicinarsi a questa “pratica” e iniziare un percorso di conoscenza e di crescita per tornare a capire meglio ciò che ci circonda, ridare il giusto valore ad ogni animale e pianta e capire perchè ognuno di noi è connesso agli altri e al Mondo in cui viviamo.

Il primo Evento sarà Gratuito con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA.
Numero massimo di partecipanti: 15
N.b. – Verrà data precedenza ai soci WWF (sarà possibile iscriversi all’inzio dell’evento).
Per informazioni e prenotazioni:
Vetrina della Riserva
e-mail: vetrinadellariserva.borrello@gmail.com
PORTA CON TE LA TUA MASCHERINA.

N.b. – L’attività è stata rimandata in ottemperanza alle disposizioni in materia di prevenzione del contagio e diffusione del Covid 19 e la classificazione attuale della Regione Abruzzo (DPCM 3 novembre 2020 e O.P.G.R. n. 102 del 16.11.2020).
Credits: Foto in copertina “Cascate del Rio Verde” – Borrello @DarioRapino.
Evento Borrello Rinviato
* (nel rispetto del DPCM 03/11/2020 e dell’O.P.G.R. n. 102 del 16.11.2020 l’evento previsto in origine per domenica 22 novembre è stato rinviato a data da destinarsi)
piedi camminanti

Oasi in Cammino

Le Oasi WWF “Calanchi di Atri” e “Lago di Serranella” aderiscono alla Giornata Nazionale del Camminare

La Giornata del Camminare è una manifestazione nazionale promossa da FederTrek per promuove la diffusione della cultura del camminare attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, del mondo dell’associazionismo e delle amministrazioni locali.

Domenica 11 ottobre in tutta Italia si camminerà per tornare a scoprire e viaggiare al ritmo dei nostri passi, al ritmo del nostro cuore.

FederTrek, fin dalla prima edizione, vuole far conoscere e diffondere soprattutto le buone pratiche quotidiane, come appunto il camminare, un gesto semplice e naturale determinante nella prospettiva di dare un sostanziale contributo a migliorare la qualità della vita, in particolare in ambito urbano.

Il camminare alla base del turismo lento e sostenibile vede come aree di elezione proprio le aree protette sia come promozione e divulgazione della cultura del camminare, non solo in Natura.

Lo IAAP aderisce alla Giornata Nazionale del Camminare con le due escursioni che domenica vedranno protagoniste le Oasi WWF “Calanchi di Atri” e “Lago di Serranella” (per maggiori informazioni clikka sui link).

locandina escursione Calanchi di Atri

Escursione “Autunno in Oasi” – Oasi WWF “Calanchi di Atri”.

locandina escursione serranella

Evento “Escursione sul percorso del Gogna” – Oasi WWF “Lago di Serranella”