ice break ora

L’Impresa Sociale e il Capitale Naturale: un’opportunità per i giovani e le comunità locali

Avrà inizio sabato 5 marzo 2022 a Tornareccio (CH), la Visita di Studio del progetto Erasmus+ Youth intitolato “Social Enterprise and Natural Capital: an opportunity for young people and local communities” promosso dall’ARCI di Chieti. Il progetto è il risultato di una partnership locale ed internazionale di lungo periodo all’interno del Network Europeo ORA (Osserva, Ripensa, Agisci) che vede coinvolte otto tra associazioni no profit, centri giovanili, imprese sociali e centri di educazione ambientale europei provenienti da Italia, Bosnia Erzegovina, Regno Unito, Montenegro, Albania, Belgio, Serbia, Bulgaria e diversi stakeholder abruzzesi quali il Comune di Tornareccio, l’Istituto Abruzzese Aree Protette, Circolo Legambiente Atessa, il Centro di Educazione Ambientale Casanatura Fontecampana.

Obiettivo principale dell’iniziativa è quello di realizzare un percorso educazionale, conoscitivo, formativo ed esperienziale basato sui principi dell’Educazione Non Formale capace di trasferire alle organizzazioni europee ed ai loro beneficiari idee e conoscenze su come sviluppare l’imprenditorialità sociale nel quadro del capitale naturale.

Durante la permanenza a Tornareccio i 20 ospiti internazionali, tramite specifiche visite interattive sul campo, incontri con i partner locali, sessioni di lavoro e attività di progettazione, visiteranno e conosceranno esempi positivi, buone prassi ed esperienze di successo realizzate da istituzioni, reti di associazioni, cooperative, imprese che si sono sviluppate grazie alla protezione e alla valorizzazione del “capitale naturale” presente nel nostro territorio, rappresentando una concreta opportunità di sviluppo, inclusione e partecipazione all’interno della comunità locale.

api e persone

Inoltre, durante i 5 giorni di permanenza a Tornareccio, i partecipanti stabiliranno il percorso attraverso il quale condivideranno le conoscenze acquisite in Abruzzo nei rispettivi contesti locali e internazionali, al fine di gettare le basi della piattaforma metodologica e didattica che verrà sviluppata durante il successivo seminario che avrà luogo in Bosnia Erzegovina nel mese di aprile.

Nel lungo periodo di transizione post pandemia che ci apprestiamo a vivere, le organizzazioni che si occupano di inclusione/partecipazione giovanile devono avere la capacità di offrire risposte pratiche e percorsi educazionali mirati attraverso i quali permettere ai giovani cittadini europei di poter contribuire allo sviluppo delle comunità in cui vivono così da combattere atteggiamenti di sfiducia ed insicurezza nel futuro e promuovere modelli sostenibili volti a superare povertà e disuguaglianze. Il territorio abruzzese in generale, e quello di Tornareccio in particolare, possono rappresentare un eccezionale punto di riferimento per tutte quelle iniziative che intendono promuovere sviluppo economico in stretta simbiosi con il rispetto dell’ambiente e la valorizzazione eco-sostenibile dei territori. La guerra in Ucraina e tutte le sue drammatiche conseguenze ci ricordano quanto sia attuale e necessario costruire dialoghi e relazioni tra persone provenienti da diverse nazioni nel segno dello scambio reciproco di conoscenze ed esperienze culturali ed imprenditoriali socialmente ed ambientalmente sostenibili.

Il Progetto è finanziato dal Programma Erasmus+ della Commissione Europea, tramite l’Agenzia Nazionale per i Giovani e con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Tornareccio.

partners senc

Posted in ambiente, progetti and tagged .